Malus I. Tenebricus, 10.

«Nel castello vi è una stanza preposta alle attrezzature che misurano i flussi del tempo, comprese le diverse varianti» il tono della voce era nuo­vamente freddo e distante. La guardava dritto negli occhi, le parole erano cordiali, ma il suo volto parlava di disprezzo. «Se lo desiderate, potrete vederla. Domani vi farò visitare il castello, a patto che non facciate altre stupidaggini. Adesso vi prego di perdonarmi, ma ho da fare. Buonanotte Signora». Si voltò per andarsene, aveva appena raggiunto la porta, quando Desirée lo richia­mò.

«Malus», la mano del mago era casualmente appoggiata sulla parete accanto alla porta, trasalì, sentì le mura sussultare al suo nome, come se non fosse accaduto nulla, si voltò, la ragazza era troppo ingenua per potere anche solo intuire ciò che aveva causato.

«Desiderate? » ma non riuscì a nascondere l’astio nella voce. Gli occhi di Desirée, che fino a quel momento erano stati raggianti, si velarono di tristezza, voleva dire qualcosa, ma sembrò mancarle il corag­gio, infine domandò la prima cosa che le venne in mente.

«I mostri non torneranno più? »

«No, non oseranno», rispose deciso. Detto ciò, lasciò la stanza scomparendo nell’oscurità, non aveva biso­gno della luce, sua nemica, per muoversi nello sconfinato intrico di sale e corridoi della fortezza, si diresse a passo veloce verso il cuore del suo regno: la sala del trono dalle slanciate finestre blu, e il soffitto retto da uno straordinario gioco d’archi, sotto il quale rilucevano le stelle del firmamento, come se fossero rimaste imprigionate nell’architettura.

Entrato, si sedette sul freddo trono di pietra e argento.

«Portami da bere», ordinò con rabbia a una silenzio­sa guardia, che s’inchinò e scomparve immediatamente la­sciandolo solo a os­servare la pallida luce delle stelle, senza riuscire a distogliere la mente dalla ragazza e soprattutto dalle sue parole, che, dette con ingenuità, erano state più laceranti di quelle pronunciate nella rabbia.

Malus I. Tenebricus, 10.ultima modifica: 2012-06-02T17:05:35+02:00da mostro-16
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento